Il Decreto Sostegni prevede la possibilità di definire in modo agevolati gli avvisi bonari emessi ai sensi degli articoli 36-bis DPR 600/73 e 54-bis DPR 633/72.

La norma interessa i soggetti con partita Iva attiva alla data di entrata in vigore del Decreto Sostegni(23 marzo 2021), il cui volume d’affari 2020 si è ridotto in misura superiore al 30% rispetto al volume d’affari 2019.

N.B.: Sarà l’amministrazione finanziaria ad effettuare i conteggi e dopo la verifica dei presupposti la proposta di definizione agevolata verrà inviata dall’Amministrazione finanziaria ai contribuenti tramite pec o raccomandata con avviso di ricevimento.

Modalità di definzione: la definizione avviene mediante versamento

  • delle imposte e/o dei contributi previdenziali;
  • degli interessi.

N.B. sono quindi “stralciate” le sanzioni.

Il pagamento deve avvenire:

  • in un’unica soluzione, entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione;
  • in forma rateale, per un numero massimo di rate trimestrali pari ad 8, oppure se il debito è superiore a 5.000 euro per un massimo di 20 rate trimestrali
  • in caso di versamento dilazionato, l’importo della prima rata deve essere versato entro il termine di trenta giorni dal ricevimento della comunicazione.