LOTTERIA DEGLI SCONTRINI

L’entrata in vigore della “lotteria degli scontrini” prevista per il 1 gennaio 2021 è stata ulteriormente prorogata. Il c.d. Decreto Milleproroghe pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 31 dicembre 2020 prevede che:

  • l'avvio effettivo della lotteria sarà definito con apposito provvedimento da adottare entro il 1 febbraio 2021;
  • qualora l'esercente rifiuti di accettare il codice lotteria necessario alla partecipazione al concorso, è previsto che il cliente potrà segnalarlo dall’1marzo 2021 sul portale lotteria all'indirizzo seguente: https://www.lotteriadegliscontrini.gov.it/portale. Tale segnalazione potrà essere utilizzata dall’amministrazione finanziaria per le procedure di attività di analisi di rischio di evasione. In risposta ad un dubbio frequente, si evidenzia che nessuna sanzione specifica è prevista in capo all’esercente in caso di rifiuto di recepire il codice lotteria del cliente.

La legge di bilancio 2021 ha modificato la disciplina della lotteria degli scontrini prevedendo che per partecipare alla lotteria degli scontrini il pagamento deve essere effettuato con modalità elettroniche. Per il cliente non sarà, quindi, possibile partecipare alla lotteria degli scontrini pagando in “contanti”.

 

REGISTRATORE TELEMATICO - ADEGUAMENTO SOFTWARE

L’Agenzia delle entrate con proprio provvedimento ha concesso un maggiore termine per procedere all’aggiornamento del software dei registratori telematici (nella versione 7.0). È previsto che l’aggiornamento debba avvenire entro il 31 marzo 2021. Con il nuovo tracciato record sarà possibile gestire in modo migliore alcune operazioni aziendali (esempio il corrispettivo non riscosso -c.d. vendita a credito).

 

SANZIONI PER OMESSA INSTALLAZIONE REGISTRATORE TELEMATICO

La legge di bilancio 2021 ha previsto che per la mancata installazione del registratore telematico è prevista una sanzione che va da 1.000 a 4.000 euro.

 

SOSPENSIONE LICENZA/ATTIVITA’

L’art. 12, comma 2, del d.lgs. 471/97 prevede che se sono contestate nel corso di un quinquennio quattro distinte violazioni dell’obbligo di emissione di scontrino/ricevuta fiscale compiuta in giorni diversi è disposta la sospensione della licenza/autorizzazione all’esercizio dell’attività per un periodo da 3 giorni ad 1 mese. Qualora l’importo ecceda la somma di 50.000 euro la sospensione è disposta da 1 a 6 mesi.

La legge di bilancio 2021 prevede che le sanzioni si applicano anche nel caso di:

  - mancata ovvero non tempestiva memorizzazione/trasmissione;

ovvero

  - memorizzazione/trasmissione con dati incompleti e non veritieri.

 

ALIQUOTA IVA ASPORTO/CONSEGNA A DOMICILIO

Con norma di interpretazione autentica la legge di bilancio 2021 stabilisce che scontano l'aliquota IVA del 10% le cessioni di piatti pronti e di pasti che siano stati cotti, arrostiti, fritti o altrimenti preparati in vista del loro consumo immediato, della loro consegna a domicilio o dell’asporto. Con questa norma è stato chiarito che l’aliquota IVA applicabile all’asporto ovvero la consegna a domicilio da  parte di ristoranti e pizzerie.

Aliquota IVA delle bevande:la novità legislativa comporta che la cessione di altri beni (esempio: acqua minerale, birra, coca cola, ecc.) se vendute per asporto/consegna a domicilio, scontano l’aliquota IVA del 22%.

 

ABOLIZIONE ESTEROMETRO DAL 2022

La legge di bilancio 2021 ha disposto l’abolizione del c.d. esterometro dal 2022. Dal 1° gennaio 2022, la trasmissione delle operazioni dovrà avvenire tramite lo SDI il che comporterà: l’emissione obbligatoria delle fatture elettroniche ai soggetti esteri e delle autofatture elettroniche per gli acquisti dall’estero.

 

INVIO DATI AL SISTEMA TESSERA SANITARIA-NOVITA’ 2021

Per effetto di un decreto datato 19 ottobre 2020 sono state introdotte rilevanti novità in materia d’invio dati per il sistema tessera sanitaria (si ricorda che tale invio è necessario al fine di predisporre il modello 730/dichiarazione dei redditi precompilati). La novità consiste nel fatto che le spese sanitarie dell’anno 2021 devono essere inviate con cadenza mensile (ad esempio le spese di gennaio 2021 devono essere inviate entro la fine di febbraio 2021 e cosi via).

N.B. fino all’anno 2020 era prevista una cadenza annuale.

Le principali categorie di soggetti interessati a tale novità sono: farmacie, parafarmacie, medici, odontoiatri, psicologi, infermieri, ostetriche/ostetrici, tecnici sanitari di radiologia medica, ottici, biologi, iscritti agli Albi delle nuove professioni sanitarie.

 

ALTRE NOVITA’

Si ricorda che a decorrere dall’1 gennaio 2021:

  • Beni anti-covid: sono soggette ad IVA del 5% le cessioni di beni necessari per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 (es: mascherine). Si ricorda che fino al 31 dicembre 2020 per tali beni era previsto un regime di esenzione IVA. Tale novità comporta la necessità di un intervento di un tecnico per adattare il registratore telematico prevedendo un apposito tasto/reparto con aliquota IVA del 5%;

 

  • Distributori di carburanti: è iniziato l’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi riguardanti la cessione di carburante da parte degli impianti di distribuzione di carburante di minori dimensioni (erogazione di una quantità fino a 1,5 milioni di litri).

 

  • Fatture elettroniche: sono entrate in vigore le nuove specifiche tecniche che interessano il formato XML delle fatture elettroniche. Tali modifiche interessano sia il codice tipo-documento (codice TD) che il codice natura IVA dell’operazione (codice N) da indicare sulla fattura elettronica. A titolo di esempio, nel caso di esportazione (es. vendite negli USA) deve essere indicato il codice  N3.1, nel caso di cessione intracomunitaria (es. vendite in  Germania/Francia) deve essere indicato codice N3.2